Progetti in Italia - Aidesp

Vai ai contenuti

Menu principale:

Progetti in Italia

In Italia 1 milione di bambini vive in povertà, oltre 1 su 10. Oltre 30mila sono i minori allontanati dalla famiglia di origine perché vittime di violenze, incurie, abusi. In questo contesto sociale che la crisi economica peggiora giorno dopo giorno, Aidesp opera su vari fronti per aiutare i più piccoli nelle strutture di accoglienza, contro la dispersione scolastica, per promuovere i diritti e la loro conoscenza. Nei tanti progetti e nei tanti interventi realizzati, nelle scuole e nelle periferie, di molte città italiane, il centro del lavoro dell'Associazione è sempre il giovane, il suo benessere, la sua educazione, il suo futuro. Far conoscere ai ragazzi le proprie capacità, risvegliando in loro la speranza, è questo l'obiettivo dell'Associazione. L'Obiettivo dell'Associazione è quello di permettere a tutti i ragazzi, non solo in Italia, ma anche in altre parti del mondo, di conoscere le proprie capacità e alimentare le proprie speranze, sostenendo al contempo le famiglie e sensibilizzando le autorità locali. Una battaglia, quella di Aidesp, che si combatte all’interno di un contesto ostile:

– diffuso degrado ambientale, legato a una selvaggia cementificazione edilizia

– povertà di servizi e strutture e mancanza di spazi per la socializzazione

– condizioni familiari svantaggiate e precarie

– scarse condizioni abitative

– approccio al mondo del lavoro occasionale e irregolare

Tutto ciò determina una debolezza trasversale della società civile, dando origine ad un contesto ambientale e sociale permeabile a fenomeni di illegalità.

Attraverso i progetti Aidesp propone di fornire agli studenti gli strumenti per intraprendere scelte più consapevoli e mature. Abbiamo ideato modelli educativi pensati per le loro esigenze, cercando di favorire la conoscenza di sé rispetto al proprio percorso di apprendimento e formazione, e ponendo all’attenzione delle istituzioni il tema della dispersione scolastica come fenomeno in continua diffusione e che necessita di interventi di sistema secondo modelli condivisi. Gli obiettivi sono:

– percorsi informativi sul fenomeno della dispersione scolastica destinato ai professori della scuola;

– accoglienza e tutoraggio personalizzato per gli studenti a rischio dispersione;

– promozione e sviluppo delle capacità degli studenti attraverso attività extrascolastiche e lo strumento del cooperative learning;

– creazione di un gruppo di auto aiuto per le famiglie dei ragazzi del progetto;

– realizzazione di una campagna di advocacy per sensibilizzare le istituzioni sul tema.




 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu